03 maggio 2020

Con l’episodio odierno termina la divulgazione degli Avisi del notaio Rocco Benedetti che ci hanno accompagnato durante la fase 1 del nostro isolamento da Covid-19. Nel dicembre del 1577, a quasi un anno dalla diffusione dell’epidemia di peste, Venezia si appresta a recuperare quanto perduto. Il governo veneziano autorizza la libera circolazione, si adopera per onorare il voto con Cristo Redentore e adotta politiche tese a facilitare la ripresa del commercio, dell’artigianato e favorire il ripopolamento della città, privata di oltre un quarto dei suoi abitanti. La cifra dei deceduti ce la indica un puntuale conteggio elaborato dallo scrivano dei Provveditori alla Sanità: 50.726.

Il dato, riportato nella sezione dei documenti con alcuni dei provvedimenti a sostegno della ripresa, è impressionante non solo per l’entità ma anche perché prossimo al numero totale degli abitanti della Venezia odierna (51.782 dato Anagrafe Comune di Venezia del 1 maggio 2020). Se è pur vero che Rocco Benedetti viveva e operava in uno dei più importanti centri europei, oggi come allora, indipendentemente dal Coronavirus, la città necessita di idee e iniziative volte a rivitalizzare quel che rimane del suo agonizzante tessuto sociale ed economico.

***

9 – La fine della pestilenza: libera circolazione, ripresa del commercio e panegirico di Venezia (QUI)

LE TESTIMONIANZE DEI DOCUMENTI (QUI)

3
Lascia un commento

avatar
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
teresa collettaPalmiroMonica Fontanive Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
teresa colletta
Ospite
teresa colletta

mi sembre un’ottima idea risalire ai documenti storici riguardante l’epidemia della peste cinquecentesca per venezia ed il calcolo dei numerosi morti,

Palmiro
Ospite
Palmiro

La concomitante attualita’ della peste che ha travolto Venezia nel XVI secolo fa molto riflettere su come indirizzare l’odierna politica sociale .
Diversi amici del Comitato Ambientalista Altro Lido hanno fatto nteressanti considerazioni e proposte sulle future scelte da sostenere per la sanità nel nostro territorio.

Monica Fontanive
Ospite
Monica Fontanive

Sempre piacevoli leggere questi documenti così lontani ma altrettanto vicini ..grazie